Canadesi – Real Team. Cronaca e pagelle

“La partita che decide la stagione”, “da questa si vedrà chi siamo”. Già la pressione era tanta, ma ad aumentare le preoccupazioni del Mister Scicchitano: bisogna aggiungere il portiere della squadra. Tre portieri: uno infortunato, uno fuori Roma, l’altro in ritardo… Soluzione: Vulpis in Porta!
Formazione tipo per i canadesi che però devono ovviare alla squalifica del capitano e al terzino social assente. Giovanniarena coglie l’occasione, ruba posto e maglia al Cap; “il cognome é lo stesso, speriamo sia forte uguale” e si mette in campo il fratellone Emanuele.
Ore 21,00: la partita sta per iniziare ma dopo il riscaldamento un solo pensiero nella testa del mister…. “MEGLIO TARDI CHE VULPIS”! e allora inizia a fare domande agli arbitri per guadagnare minuti preziosi.
Ore 21,05: le sigarette del Mister sono finite e le domande pure; finalmente vede all’orizzonte un ciuffo e mentre gli scappa un sorriso arriva un’altra domanda “la fascia da capitano é obbligatoria?” e mentre cercano la soluzione nel regolamento si prepara il portierone.
“Mettete un giro di scotch o un fazzoletto intorno al braccio” la migliore soluzione pensata dalla terna arbitrale e Mister Scicchitano prende un calzettone e lo lega intorno al braccio sinistro del giovane fratello capitano.
L’arbitro fischia per iniziare e mentre si entra in campo arriva anche il portiere.
Alla fine la formazione è : Zuccoli, Grandoni, Arena, Scicchitano, Pantuso, Cavalcanti, Serino, Innamorati, Silvetti, Michelon, Catena. A disposizione del Mister: Vulpis, Paganelli, Manto, Gallassi, Iovino, Nania.
Inizia la partita e i canadesi partono carichi, giocano bene, girano palla, pressano e non lasciano giocare gli avversari. Subito si rendono pericolosi in qualche occasione, in particolare con Silvetti che si accentra dalla sinistra e prova a segnare sul secondo palo ma non prende la porta.
Ore 21,26: il terzino destro avversario non riesce a controllare bene la palla, Michelon ne approfitta ruba il pallone e con uno scatto si ritrova solo contro il portiere avversario, tiro e gol. Canadesi 1 – Real Team 0.
Canadesi carichi ma dopo pochi minuti gli avversari segnano l’1 a 1 dagli sviluppi di un calcio punizione, dove i difensori guidati dal giovane Scicchitano non stanno attenti e lasciano saltare indisturbato l’attaccante avversario che di testa supera Zuccoli. Ci pensa il guardalinee, fuorigioco e gol annullato.
Il Mister si arrabbia per la distrazione, strigliata ai suoi e subito azione pericolosa, Cavalcanti lancia benissimo Silvetti, ma anche qui non riesce a segnare.
Ore 21,38: Michelon prende palla sulla fascia destra, si accentra, supera due difensori, decide di non passarla a Silvetti, si allunga il pallone, supera il portiere e gol! Canadesi 2 – Real Team 0.
Si chiude così il primo tempo. Squadre negli spogliatoi.
Il Mister alla squadra: “Ottima partita, ma stiamo attenti a non cazzeggiare se no questa partita si perde. Per cazzeggiare ci devono essere almeno 4 gol di scarto!”; Il Vero Capitano alla squadra (tramite il Mister): “Occhio alle marcature, se non li seguite fino alla fine il gol lo prendiamo sicuro”.
Si rientra in campo con la stessa formazione e la squadra sembra aver ascoltato il mister, determinati a vincere e senza lasciare spazi agli avversari.
Ore 22,02: azione sulla fascia destra, Michelon passa la palla a Cavalcanti che la tocca, salta rimanendo in aria non si sa bene per quanto tempo e viene preso dal portiere avversario. Un po’ di indecisione ma alla fine l’arbitro indica il dischetto.
Ore 22,03: Bomber Catena dal dischetto, palla da una parte portiere dall’altra! Canadesi 3 – Real Team 0.
Bomber non smette di regalare emozioni e sul 3 a 0 per noi esce battibeccando con il difensore centrale con il quale ha discusso tutto il tempo prima; ammonito e entra Gallassi.
Ore 22,12: Innamorati recupera palla a centrocampo, salta tutti i giocatori avversari, salta il portiere e gol! Canadesi 4 – Real Team 0. Ora si può cazzeggiare!
Fuori Arena dentro Paganelli.
Fuori Serino dentro Manto.
Ore 22,16: proprio da Manto nasce l’azione; filtrante per Michelon che salta gli avversari, entra in area, gli fanno fallo da dietro, casca, si rialza, salta un altro avversario, abbatte un difensore avversario, mette il portiere con il culo per terra e gol!! Tripletta per lui, si porta il pallone a casa! Canadesi 5 – Real Team 0
Fuori Michelon dentro Iovino.
Ore 22,24: lancio da centrocampo, la palla supera tutti i difensori, l’esterno destro approfitta e sorprende Zuccoli, forse un po’ disattento. Canadesi 5 – Real Team 1
Fuori Grandoni dentro Nania.
Altra azione dei canadesi che reagiscono al gol subito; la palla arriva a Manto che però calcia male.
Ore 22,31: Innamorati dal centro passa la palla a Manto che si libera sulla destra, si porta il pallone al limite dell’area, guarda Silvetti e Innamorati dentro l’area ma decide di tirare lui, sinistro sul primo palo, il portiere non può niente e segna così il primo gol in carriera in cinque stagioni con i Canadesi! Non esulta tantissimo ma la squadra lo fa sentire un eroe tra complimenti e abbracci!! Canadesi 6 – Real Team 1
Ore 22,34: Ripartenza Canadesi, Iovino supera un difensore, supera il secondo, davanti a lui solo il portiere avversario, alla sua destra Manto che corre, alla sua sinistra Silvetti, ma quella è la sua occasione, non la passerà mai, vuole fare gol, ma l’arbitro con 4 minuti di anticipo decide di fischiare la fine. Triplice fischio e tutti a casa! Canadesi 6 – Real Team 1
“La migliore partita della stagione, questo è un punto di partenza, siamo forti, non montiamoci la testa MA SIAMO FORTI!!” Le parole del Mister a fine partita.

Zuccoli – la squadra prima di tutto, torna da Milano per la partita, e questo gli fa onore, un po’ disattento sul gol ma dopotutto si poteva cazzeggiare, per il resto non è mai stato impegnato tantissimo. 7

Grandoni – resta basso e aiuta molto di più la difesa rispetto al solito, ogni tanto ricorda Bruno Peres o Santon (scegliete voi) ma nel complesso fa bene. 7

Arena – ha la maglia del capitano, forse sente un po’ la pressione, non riesce a lanciare bene ma le palle alte sono sue. 7

Scicchitano – La “fascia” (calzettone) è sua, deve gestire la difesa e chiamare le marcature sui calci da fermo, un po’ di incomprensione all’inizio ma non concede molto agli avversari. 7.5

Pantuso – gioca fuori ruolo, ma non fa sentire la mancanza del fratello, recupera, sovrappone e lancia. 7

Serino – ha il compito di dirigere il gioco mentre Cavalcanti e Innamorati menano gli avversari, lo fa con passaggi semplici e precisi, ottime le geometrie. 7

Cavalcanti – si procura il rigore, lancia Silvetti e Michelon ma dai suoi lanci purtroppo non nascono gol ma solo azioni pericolose, niente assist per lui (ringrazia gli attaccanti). 7

Innamorati – mena tutti a centrocampo, recupera i palloni, lancia bene gli attaccanti, fa gol e assist (poi il mister decide se è o no un assist). 7.5

Silvetti – si sacrifica molto per la squadra, aiuta molto a centrocampo, arriva spesso in porta ma non riesce a segnare. 7

Michelon – tripletta, pallone a casa e bacetto dal capitano. 9

Catena – segna e fa sognare gli spalti con qualche parola di troppo agli avversari, “mi rallegri le serate” (cit.). 7

Gallassi – entra nel secondo tempo, tanta corsa ma poca cattiveria. 6.5

Paganelli – ci mette un po’ a prendere i tempi degli avversari e ogni tanto lascia passare dei palloni potenzialmente pericolosi ma non è andata male. 6.5

Manto – l’eroe della giornata, per lui un gol e un mezzo assist (solo perché a fifa te lo avrebbero dato). 8

Iovino – fischiata la fine per evitare che segni, sarà per un’altra volta. 6.5

Nania – gioca molto poco, ma gli diamo comunque un voto positivo. 6.5

Vulpis – si sarebbe sacrificato per la squadra, il mister lo apprezza e prende comunque il voto anche se non entra, tanto cuore! 7.5

Mister Scicchitano – ottima la carica e la grinta che da ai suoi, gioca bene le sue carte. 8

Leave a Reply

1 × quattro =