Canadesi – Nuova Leonina Calcio. CRONACA E PAGELLE

Canadesi – Nuova Leonina 8-0

I giovani dell’SVS Roma non hanno preso molto bene la sconfitta della partita precedente per 5-1, chiamando così i genitori che puntualmente si presentano una settimana dopo: ed ecco quindi che scende in campo la Nuova Leonina Calcio, anche se non si sa bene cosa abbiano di Nuovo visto che il più giovane supera comunque i 40 anni. Purtroppo per loro comunque, non va manco questa, sarà ‘na cosa de famiglia.

L’inizio è sempre un po’ traballante e confuso per i biancorossi, proprio come nella partita precedente, ma questa volta dura di meno e dopo una decina di minuti si capisce subito il divario tecnico tra le due squadre. Se nel primo tempo ne facciamo 2, mostrando semplicemente di essere una buona squadra ma niente più, nel secondo piovono sassate da ogni dove, il Campo Artiglio è diventato un Inferno: 6 gol e tante occasioni mancate, per quello che è un record storico di gol di scarto per i Canadesi. La notizia più bella viene dall’attacco: c’è voglia di fare bene, c’è voglia quest’anno di fare tanti gol, finalmente!

Molte cose sono sicuramente da migliorare (come l’impatto alla gara…e il riscaldamento: 2 morti) e l’avversario non era sicuramente imbattibile, ma i Canadesi lanciano un gran segnale di fame, per la gioia dei Mister Peppe&Manto. C’è ancora da lavorare, ma i propositi per quest’anno sembrano davvero interessanti.

Zuccoli 6

Decisamente poco impegnato in questa partita, bravo comunque a farsi sempre sentire dalla squadra. C’è da dire anche molto preciso coi piedi: ogni volta che Silvestri gli chiedeva palla, subito gliela serviva.

D’auria 6,5

Partecipa anche lui alla sagra del “marcamo er 9 su aaa rimessa dar fonno” insieme a Serino e Scicchitano, dimenticandosi qualche volta il suo uomo. Generalmente però, fa una buona gara dando una mano dietro ogni volta che serviva.

Scicchitano 7

Un po’ in bambola nei primi minuti, il fatto di doversi marcare John Coffey un po’ lo spaventa. Con il passare del tempo però cresce insieme al collega, chiudendo alla fine con pochissime azioni offensive subite.

Grandoni 7

Concentrato dall’inizio alla fine della partita, se la cava benone anche come centrale. Qualche volta azzarda anche il lancio o la conduzione del pallone e tutti e due gli riescono bene. Vedendo quindi che niente niente stava andà bene, inizia allora pian piano a fare sempre de più…ma ecco che subito dopo la prima cappellata e la pizza ‘n faccia de Zuccoli, se rimette a posto. Ma il ragazzo non si vuole fermare qui.

Pantuso F. 6,5

Si sarebbe beccato un ottimo 7 se non si fosse fatto ammonire verso la fine del primo tempo. Buona partita, conferma le sue ottime qualità da terzino, non solo difendendo bene, ma proponendosi anche in attacco.

Cavalcanti 7

Che culo che t’ha detto!!!!!!!!!! No comunque il culo non esiste, dopo l’infortunio di Paganelli, non ci pensa due volte, acchitta la tavola, accenne ‘a candela, improvvisa come medium Samson e compie il sacrificio umano sur poro Ricci così da poter tornare a Centrocampo. Gesto che viene ripagato con una buona prestazione e con un gran gol di cattiveria.

Serino 7

Il primo tempo un po’ in affanno, poi pian piano prende sempre più campo e gioca più palloni, fino ad arrivare al gran gol sotto l’incrocio di piattone, servito da Innamorati. Fondatore della sagra “marcamo er 9 su aaa rimessa dar fonno”.

Silvetti 8

Si intuiva che stava bene già da quando dopo 5 minuti rimaneva da solo a corre ner gioco daa sedia di Sammarco con la radio a inizio Settembre, però così in forma era difficile prevederlo: colleziona un gol e due assist con un ottima prestazione, nel primo tempo scalda i motori e brilla a sprazzi, nel secondo è straripante, non lo ferma nessuno. Ottimo inizio di stagione.

Pantuso E. 6,5

Si vede che gli serve ancora un po’ per abituarsi del tutto al gioco dei Canadesi (e soprattutto al ruolo di trequartista, nuovo anche ai Canadesi stessi), ma sta migliorando partita dopo partita, mettendoci ad ogni gara sempre un pizzico di personalità in più. Sostituito a fine primo tempo.

Innamorati 7,5

Conferma ancora una volta di saper giocare bene anche da esterno, aiutando dietro e ripartendo in avanti sgroppando verso la porta. Un gran gol e un assist al bacio.

Michelon 8

È il mattatore della serata, se la lotta con Silvetti per il titolo di MVP, ma se fai 4 gol non può non averlo. Gli avversari non erano sicuramente Baresi e Maldini, ma non molla un centimetro dal primo all’ultimo secondo di gioco, lanciando un chiaro messaggio a tutto il CSI: i Canadesi hanno trovato il loro cavallo vincente per andare a vincere la Classifica Marcatori, titolo che non si vince da tempo immemore.

 

Sostituzioni:

Controni 6,5

Non è facile entrare concentrati sul 6-0, ma Tommi non ha alcuna intenzione di sfigurare, riuscendo sia a difendere bene che a proporsi davanti: la prima volta tira e sbaglia, poi rosica, spegne la play, la riaccende, ce riprova e je esce un tiro uguale al primo.

Manto 6,5

Beh che dire, sul 6-0 il Mister ha voluto sperimentare un po’, ed ecco che così decide a sorpresa di piazzare un terzino naturale come centrocampista centrale. Paolo però mostra ancora una volta tutta la sua versatilità, smistando buoni palloni, innescando azioni offensive interessanti. Ha dovuto rinunciare alle sue sgroppate sulla sinistra sì, ma questo non sembra per niente averlo preoccupato.

Marabitti 6,5

Entra e dopo alcuni minuti si procura il rigore, se lo avesse segnato avrebbe raggiunto l’incredibile record di Silvetti a quota 7 gol totali nella Classifica Marcatori Totale dei Canadesi, ma da grande uomo qual è, decide di lasciare il pallone a chi punta per un titolo di capocannoniere, Michelon. Lasciare per un momento da parte la Storia per pensare al Presente. Un grande uomo.

Peppe&Manto 7

Bravi a mantenere la concentrazione alla squadra dall’inizio alla fine e ottima la gestione dei cambi, partita che poteva sembrare facile, ma i Canadesi so come ‘a riomba, senza la testa potrebbero perde co tutte. E invece no, non è successo. Anzi.

Leave a Reply

sedici − otto =