Canadesi – Secicas – Le Pagelle

Pagelle Canadesi – Secicas 9-2

Pagelle scritte prendendo spunto dall’elegante dialetto di Andrea Grandoni.

Macina 5,5
Voleva giocà eh, sur serio, anche perché era galvanizzato dalla prestazione precedente. Il problema è l’arrivo de Crespo sugli spalti che stava a saltà l’ora de Disegno co quella Peroni 66 in più…Così ce prova al riscaldamento a fa finta de fasse male, ma Giacomino dalle 20 alle 23 s’è visto solo girà drummini, così non s’accorge de nulla. Je tocca giocà. Pochissime occasioni dalle sue parti, ma quando è chiamato in causa non risponde sempre presente come c’aveva abituato la scorsa volta. Sulla punizione poteva fa deppiù. È pur vero che guardà er culo de Silvestri pe 70 minuti dopo quelle foto osè sul gruppo, un po’ te destabilizza. GIUSTIFICATO

D’auria 7
Ottimo approccio alla gara, fa il suo e c’è da dì che non era facile contrastà sulla fascia sua er ‘Giocatore Paradosso’, l’asso nella manica der Secicas, quello che c’aveva la capacità de stupitte i primi 5 minuti de gara perché piottava anche se c’aveva la panza come gli altri dieci. Mezzo voto in più perché è il primo nella storia dei Canadesi a superare il ‘test Matrimonio’, non mettendo su quei 20/30 chili in più, ma non vale se c’hai 15 anni. BARONE(SIMONE).

Arena 6,5
Er Tor Lupara non stava a girà bene sto periodo, così decide de giocà co noi pe sta botta, anche se je tocca giocà in difesa sennò er CiEsseI se ne accorge e lo chiude in spogliatoio cor guardalinee RaccogliShampiiDuranteLaDoccia de stasera. Non viene mai messo in difficoltà (ce mancherebbe) e sfiora anche er gol su calcio d’angolo. Mezzo voto in meno pe l’uno-due co Macina ar primo tempo, ma tanto ar Secicas non jene frega un cazzo di niente e quindi va bene così. “NON ME SOMIGLIA PE NIENTE”

Silvestri 7,5
Niccolò Silvestri non possiede un livello tecnico e un fiuto del gol tale da permettersi di salire in attacco, ma lui non lo sa e segna du gol. Non je mettemo 8 perché è lui il leader lì dietro ed è quindi anche lui responsabile dei due gol subiti da quei fraciconi. Interessante er fatto che sur 13-0 prova comunque a pizzicasse co l’attaccante loro, che però c’è da dì aveva fatto un intervento un po’ alla Daniel. E mo aspettamo l’uscita delle prossime foto, daje! DILETTA LEOTTA

Grandoni 6,5
Andrea Grandoni non possiede un livello tecnico tale da poter giocare a Centrocampo, infatti lui lo sa, noi pure, penso pure Samson se n’è accorto e anche il Mister, che quindi lo tiene terzino. A scola pe protestà se faceva i filtri col registro de classe, qua invece pe facce capì che non vole più fa er terzino nun sale più e nun mostra quella solita cattiveria a cui c’aveva abituato. Poteva sicuramente fa deppiù pure lui, ma generalmente se l’è cavata più che bene. IL SORRISO DI CHI NE HA GIOCATE TANTE, IL RAMMARICO DI CHI LE HA PROVATE TUTTE (de giocà CC)

Caputo 6,5
Ce mette sempre ‘n po’ de tempo a sbloccarsi ed entrà bene in partita, prima c’ha sempre bisogno d’alimentà quer Barusso che è in lui. Il Mister a metà primo tempo è costretto così a passargli dalla panchina le istruzioni de come funzionano le sue gambe e cosa possono fargli fare: correre, passare la palla, tirare. ‘Tirare bene’ non c’era scritto eppure lui lo fa, arrivando a sfiorà nel secondo tempo ‘n eurogol ar volo che nella scala da ‘Macina’ a ‘Sammarco’ arriva minimo a ‘Manto’, misto tra elasticità e tecnica impressionante, davanti allo stupore de tutti, che avevano imparato a conoscerlo con la mobilità de ‘na sedia. La traversa ancora trema. EUREKA!

Cavalcanti 7,5
Ce se aspetta sempre molto dar Dacourt de Piazza Armellini e stasera come non mai, soddisfa le aspettative. Con grande personalità fa da ottimo filtro tra difesa e attacco, smistando buoni palloni a destra e sinistra. Verso la fine del primo tempo Grando je s’avvicina e je spiffera che Secicas se lo leggi ar contrario viene sempre Secicas, ma a Galloppa non je torna e se stranisce, perdendosi un po’. Iniziato il secondo tempo però se ripija subito e va alla grande fino al triplice fischio, mostrando primi segni di innamoramento verso questa maglia. QUESTO PICCOLO GRANDO AMORE

Ricci 6,5
Mai come in questa partita poteva fa come je pareva coi piedi che se ritrova e invece inaspettatamente, anche se era difficile avvicinarsi alla sontuosa prestazione della partita precedente, gioca con un pizzico di pigrizia e leziosità. Generalmente, comunque, fa il suo. Mezzo voto in più perché m’hanno minacciato in redazione de dattelo, non so che j’hai detto o fatto e non lo vojo sapè. PREPOTENTE

Innamorati 7
Samson prima della partita entra in campo, passa vicino alla porta e se lascia cade ‘n euro, Maggio a partita in corso lo trova, se china pe raccoglierlo e allo stesso tempo riesce pure a segna. Aggressivo come al solito, viene servito bene. A questi je ne dovevi fa 5 eh, soprattutto ritrovasse Giampiero Galeazzi in marcatura non è ‘na cosa de tutti i giorni, te ne dovevi approfittà. Ma è pur vero che ha avuto solo 35 minuti de tempo. Riesce pure a capì che D’auria non è suo avversario e quindi non lo deve insultà. ACUTO

Scicchitano 8
Ar Pipita de Viale Jonio ancora je bruciava quel sentenzioso ‘leone in gabbia’ affibbiatogli da Costanzo, così spezza ‘ste catene ed esce fori. Due gol, due assist, tanta esperienza, un palo e un rigore procurato che saggiamente decide de non tirà. Bella l’esultanza cor braccio alzato a salutà tutti che sembrava tipo la sua partita d’addio. Je volevo mette un – pe quaa cosa orribile davanti ar portiere che ha fatto tirà giù tutti i Santi a Fanti che mai come stasera faceva rima co Santi, solo che Manto m’ha detto che i + e i – so da nfami e nun se mettono. HERE ME ROAR

Marabitti 7
Fracchia in realtà se merita 10 solo pe avè risolto sto tabù coi rigori che i Canadesi c’hanno dar 3 d.C. (dopo Catena), però vabbè, giocà cor Secicas te mette pressione quanta Zuccoli ne ha in discoteca quindi nun vale. Inizia e finisce bene, s’appioppa da solo anche er gol che in realtà è un autogol, ma tanto non sarebbe la prima volta che se ruba le marcature ar CSI. La sua prestazione c’è da dì è merito anche der Mister, che je promette, se avesse giocato bene, na bella sizza pulita pulita a polmoni aperti appena sostituito, che lui soddisfatto se stura. TOSSICHELLO RIPULITO

Fanti 6,5
C’aveva ‘na voja matta de giocà e se vede. Appena entra gioca con la giusta cattiveria e la sua solita classe, purtroppo non è freddo abbastanza sotto porta pe entrà nel tabellino dei marcatori, che poi quello era ‘na pippa solo che davanti a Fanti nse sa, diventava gajardo e je parava tutto. S’è ‘mparato pure un nuovo gesto pe chiede l’acqua alla panchina, che è tipo avvicinasse er pollice alla gola e fa destra/sinistra di continuo. A fine partita lo si vede molto severo con sé stesso, ma in realtà j’è mancato solo er gol pe ‘na prestazione da ‘ncornicià. STAY HUNGRY, STAY FANTY

Paganelli 5
Er Mistè vedendo che stava ad annà tutto liscio intuisce che a lungo andare non avrebbe più trovato scuse pe ‘nsurtacce, mettendoci a confronto cor Don Orione, il Barcellona e il Milan de Sacchi e per appiopparci altro Fartrek (no ma la preparazione atletica regà è finita, tranquilli), così quatto quatto s’avvicina a Edo e je promette de compraje pe Natale gli scarpini de Dado a patto che entrasse e facesse un po’ de sano macello. Euforico, Paganelli accetta la scommessa. Entra, la manna ‘n po’ ‘n caciara, fa riacquistà ‘n pizzico de sorriso ai Secicanensi e finisce là. In realtà non è solo sua la colpa der secondo gol, solo che Grando già c’ha artri cazzi a cui pensà tipo riuscì a svejasse la mattina pe andà a lezione all’Università, quindi è meglio lasciarlo in pace ‘sto periodo. CAPRO ESPIATORIO…VENDUTO.

Controni 6,5
N’è facile giocà all’ombra der fratello Pino, che i più nostalgici ricordano bene ai Canadesi. Ma lui nce pensa, tirà fori er carattere e le palle e chiede na sizza al Mistè in panchina. Lui je risponde che in realtà c’aveva na mezza idea de fallo entrà, così Tommy, stupito, se scalla, entra e ce mette carattere e palle pure dentro ar campo. Andrea aveva affissato in ogni angolo e parete dell’Artiglio er divieto de nun fa tacchi per almeno un anno così che il Dio del Calcio ci perdonasse per quel tentativo de Daniel alla partita precedente, ma Tommy non sa legge e ripete il gesto dentro l’area per servire Silvetti. Je riesce pure bene, abolendo ufficialmente il divieto. Bravo secco. FURBO

Silvetti 7
Il Mister j’ha detto che iniziava in panca ma lui ha fatto er vago e al riscaldamento piscia tutti i suoi amici panchinari che svolgevano il solito rito fancazzista pre-partita. E questo è brutto, nun se fa. Poi lo sai com’è fatto Daniel, ce tiene a ‘ste piccole cose. Vabbè. Nel secondo tempo entra con la giusta tigna anche se minacciato esplicitamente da Innamorati di non fare un cazzo. Gioca bene il pallone, fa salì la squadra, crea occasioni. Arriva anche er gol, solo che nessuno esulta perché stavamo tutti a insultà Peppe che c’aveva rotto. C’aveva Controni contro al Fanta, così non je dà la soddisfazione de conquistasse er +1 di assist, mandando alla gelateria Mamò un rigore in movimento. Mezzo voto in più per aver azzeccato, mentre stava in panchina, la password del cellulare de Marabba senza suggerimenti. HACKER

Tuninetti 7,5
L’infamone puzzone traditore daa Cabrini ‘tacci sua si conquista sto 7 e mezzo d’esordio che non è niente male, anzi. Entra e la squadra se risveglia dopo 10-15 minuti de sonnolenza grazie ai suoi rapidi movimenti sulla sinistra abbinati ad un ottimo trattamento palla. Merita il gol, lo cerca e lo trova con arroganza. Peppe poi je dice che esse nominato MVP, se sei della Cabrini, po esse pericoloso e può causà qualche problemino tipo te ritrovi Daniel e Grando sotto il letto, così lascia prudentemente il titolo ar numero 10 canadese. So passati più di 100 giorni ormai che gioca ai Canadesi e i compagni de squadra ancora credono che è un ’94, bene così, sei ancora dentro e gli Esordienti ancora non hanno capito che fine hai fatto. “VOGLIO FARE IL CAPITANO”

D’angelo 7,5
All’allenamento precedente se scusa co la squadra ammettendo con umiltà di dargli forse troppe pressioni. Ok, ce sta. Prime parole nel pre-partita nello spogliatoio:” se nun je ne famo 6 al primo tempo qua chiudemo baracca regà ve lo dico. Ah, per gli attaccanti: famo n’gioco carino, famo che stasera chi segna de meno diventa CapoRedattore delle pagelle. Bella v’aspetto in campo”. Detto questo, il suo continuo atteggiamento “giù dalle brande sacchi di merda” effettivamente funziona. Poteva accadè che entravamo mosci e invece no, la squadra ha lottato, impostato e aggredito dal primo all’ultimo minuto, co qualche brevissimo momento de buio. Azzecca i cambi, grazie al cazzo direte voi li ha fatti entrà tutti, vabbè però c’hanno messo la grinta pure loro. SERGENTE HARTMAN

Re 5
Non solo non fa nulla ma ruba pure le sizze ar Mister. Da segnalare solo qualche insulto a Zuccoli che stava in tribuna e 2-3 cross carucci durante l’intervallo ai panchinari. STEFANO VECCHI

Presidente e compagnia bella 10:
Appena Er Presidente scopre che a prossima ce l’avemo cor Secicas in casa, chiama a raccolta dirigenti, amici, famiglia, osservatori daa Roma e chi ne ha più ne metta. ‘Quando me ricapità de avè qualche gioia da sta squadra’ pensa lui. Bravo anche a girare cor giovane tirapiedi Crespo visto che la zona Tiburtina n’è più sicura come ‘na volta. Va in difficoltà invece quando Voltaggio je chiede lo spelling della frase “se solo sapessi sussulterei”: le due squadre se fermano e vanno dai rispettivi mister con l’illusione der time-out, all’insaputa dell’arbitro. PREMUROSHO

Leave a Reply

1 × tre =