Montesacro – Canadesi. Cronaca e Pagelle

MONTESACRO – CANADESI
Risultato 0-0
Formazione 4-4-2:

Zuccoli (P)
Grandoni – Silvestri (K) – Scicchitano P. – Costanzo G.
Malacaria – Cavalcanti – Manto – Marabitti
Innamorati – Silvetti

Sostituti: Morelli, D’Angelo, Tuninetti, Gammaldi

 

La Cronaca
Un pareggio che sa di sconfitta quello ottenuto ieri dai nostri all’Ex Muratori. Pioggia continua per tutta la partita, ma il campo in sintetico regge bene; tuttavia non bastano 70’ ai Canadesi, tronfi delle ultime prestazioni, a mettere la palla in rete per aggiudicarsi i 3 punti. Avversari tignosi e molto diversi da quelli affrontati all’andata, ma che non mettono mai in serie difficoltà la difesa biancorossa, unica nota positiva di una squadra troppo spenta al primo tempo, e troppo sprecona nel secondo.
Il primo tempo infatti, non regala emozioni. Le squadre si studiano e non affondano mai, le difese lottano ma il gioco si svolge soprattutto a centrocampo, dove c’è poco fraseggio, tanti contrasti e soprattutto tanti passaggi sbagliati. Forse meglio il Montesacro in questa prima parte della partita, dove tenta di far male sulla fascia destra con il numero 10. Da parte nostra, Malacaria un po’ assente dalle giocate offensive, Marabitti poco duro nel contrasto, Silvetti ci mette un po’ ad ingranare ma qualcosa là davanti si prova a creare, anche grazie ad un Innamorati punta che corre e si sacrifica su tutti i lanci lunghi (per la maggior parte sbagliati). Il 4-4-2 dei nostri Canadesi non va, e il mister inizia a pensarci su. Finisce il primo tempo, e Morelli e Tuninetti vanno a scaldarsi. Intanto Gammaldi e Controni regalano spettacolo da filmare per i due tizi con la cinepresa sugli spalti.
Rientrano sul campo le squadre, la pioggia non si è fermata un attimo, il Mister effettua 2 cambi: fuori Scicchitano per un dolore alla coscia, dentro Morelli, che scala terzino al posto di Gigio. Fuori Manto, dentro proprio Mister D’Angelo. Al contrario del primo tempo, i Canadesi partono subito forte; subito un’occasione per il Mistè che dopo un ottimo fraseggio sulla fascia sinistra tenta il tiro dal limite d’area. Si passa al 4-5-1 e il Montesacro batte in ritirata per almeno 15’, dove i nostri tentano in tutti i modi di bucare la difesa avversaria, con incursioni dei centrocampisti e sgaloppate da parte degli esterni. Meno lanci quindi, e più compattezza a centrocampo. I tiri finalmente arrivano, anche se pochi, e non tutti centrano lo specchio della porta. Da segnalare il terzino destro che ancora cerca il pallone dopo il palleggio/dribbling di Marabitti con relativo tiro-cross bloccato facilmente dal portiere. Prestazione mediocre di Innamorati da punta che sciupa un’occasione ottima all’interno dell’area tirando alto e con un pallonetto uscito a lato più tardi. Ancora sottotono ma meglio del primo tempo Malacaria, che cede il posto a Tuninetti. Dopo un po’ di errori, dovuti alla fretta di trovare il gol, finisce l’assedio Canadesi, senza risultato. Torna in attacco il Montesacro ma il Capitano e i suoi si fanno trovare pronti, spazzando sempre via la palla. Non dura molto il recupero e il triplice fischio arriva subito. Pareggio dal gusto amaro. Un po’ di cinismo e fortuna in più e non si sarebbero persi questi 2 punti.

Le Pagelle

Zuccoli – Poco impegnato nel primo tempo, rischia un infortunio ad ogni uscita e manda Macina a scaldarsi ogni 15 minuti per sicurezza. Nel secondo tempo qualche rinvio sbagliato e una parata in slow motion per il tizio con la videocamera. Buonino. 6
Grandoni – Buona prova per il terzino di Labico che ritrova la titolarità. Tiene bene il suo uomo nel primo tempo, e nel secondo riesce in tutti gli anticipi su di lui. Bravissimo a mantenere i nervi saldi dopo l’alta frequenza di rimesse laterali battute in 2 minuti; con la pioggia, forse neanche Gamma ce l’avrebbe fatta. 6
Silvestri – Il Capitano concede poco e nulla, insieme al suo compagno di reparto non lascia andare un pallone e quando c’è da impostare non si tira indietro. Unica pecca il primo pallone toccato che regala agli avversari e una punizione dalla trequarti calciata malissimo. Ma ci può stare. 6,5
Scicchitano P. – Anche lui di nuovo titolare, una prestazione coi fiocchi, ma si fa male. Ottime chiusure e buon tempismo negli interventi. Non si sa ancora cosa abbia detto all’avversario che lo ha tranciato con una scivolata a piedi uniti dopo i primi minuti di gioco, ma va bene così. Buon difensore, ottimo provocatore. 6,5
Costanzo G. – A lui spettava il ruolo più difficile: marcare il 10 avversario. E nel primo tempo fallisce parzialmente, perdendo l’uomo in più occasioni. Nel secondo cambia ruolo e migliora con qualche buon anticipo. Prezioso nei minuti finali in cui il Montesacro attaccava l’area. 6
Marabitti – Nel primo tempo si fa scippare troppe palle dal terzino avversario per la poca rapidità nel servire i compagni. Rientra in campo più determinato e sfrutta al meglio le sue doti tecniche, aiutando nella manovra e dribblando gli avversari per la superiorità numerica. Ma ancora non basta. 6
Manto – Poco concentrato, perde i primi palloni che gli servono i suoi compagni e non aiuta Cavalcanti nella manovra; si lascia troppo spesso saltare dal centrocampista avversario, ma risponde bene riuscendo ad atterrarlo sempre senza prendere l’ammonizione. Aiuta di meno nel contenimento, ma nella fase offensiva allarga bene il gioco. 5,5
Cavalcanti – Anche lui poco deciso nei contrasti, nel primo tempo sembra deconcentrato e non imposta bene la manovra come dovrebbe. Sicuramente ci aspettavamo di più dopo le ultime prestazioni, ma anche lui migliora nel secondo tempo e si lascia sfuggire l’occasione del gol per zittire tutti gli scettici non riuscendo a schiacciare di testa una palla d’oro. 5,5
Malacaria – Il mister prima della gara gli dice di giocare più largo. Ma lui esagera e quasi scompare dal campo. Poco presente nelle azioni offensive nel primo tempo, nel secondo viene chiamato in causa più spesso, e cerca di ripagare la fiducia correndo avanti e indietro sulla fascia. Esce stremato dal campo. 5,5
Innamorati – Nuovo ruolo, tanto sacrificio e tanta corsa da prima punta. Fondamentale in attacco, non riesce a dare frutto ai suo sforzi insaccando la palla in rete. E questo nuoce allo spirito combattivo suo e della squadra, che non molla comunque niente fino all’ultimo, proprio come lui. Se usasse anche il destro… 6
Silvetti – Inizia seconda punta, di sostegno a Maggio. Ma i due non si trovano bene al primo tempo, non brillante, qualche pallone importante passa per i suoi piedi, ma anche lui non trova mai la conclusione. Nel secondo tempo, meglio con il 4-5-1 dietro all’unica punta. Importante per i compagni, forse un pallone perso di troppo. 6

Morelli – Si fa trovare preparato alla chiamata del Mister. Entra e fa il suo dovere. Buoni lanci, buona diagonale, perde il suo avversario in una sola occasione. La spinta offensiva la dà anche lui recuperando i palloni spazzati e rimettendoli subito ai piedi dei nostri attaccanti. Dopo il suo particolare riscaldamento ci aspettavamo qualche tiro dai 30 metri però. 6
D’Angelo – Si sostituisce dopo l’intervallo e dà quella carica in più che serviva alla squadra. La partita infatti cambia, i Canadesi attaccano. E inizialmente attacca bene anche lui, poi qualche tocco sbagliato influenza la sua prestazione, e anche lui spreca molte occasioni buone in area. 5.5
Tuninetti – Dopo 20’ minuti di riscaldamento finalmente concede a ViceMistè di farlo entrare. Si trova subito bene coi compagni ed entra immediatamente nella manovra offensiva, riuscendo a saltare l’uomo e a proporre cross pericolosi. Non fa quel pressing in più che serviva alla squadra. 6
Gammaldi – Entra ma non se ne accorge neanche lui. Daje forte. SV
ViceMistè Giacomino – Gran carisma e tanta rabbia per lui in panchina, buono il cambio modulo di cui si prende il merito; assistere ad un assedio senza vedere alcun gol mette a dura i prova i suoi nervi, e quando il guardalinee si gira per il troppo rumore non spreca l’occasione per dare la colpa a Macina dei vetri rotti in panchina. 6

Leave a Reply

venti − cinque =