San Filippo Neri – Canadesi. Cronaca e Pagelle

La cronaca

SAN FILIPPO NERI 2 – CANADESI 0
Serata no per i Canadesi sul campo stregato del San Filippo Neri.
Reduce dai fasti delle ultime uscite la capolista soffre l’inconsistenza della posta in palio, e affronta gli avversari con atteggiamento remissivo e timido. Emblematico lo score dei contrasti vinti dai biancorossi a fine gara: pochissimi.
In un match in cui prevale il lancione a sorvolare il centrocampo, i nostri giocano palla a terra solamente nella seconda parte del primo tempo. Accenni di buon calcio interrotto dalla roccambolasca deviazione culo-aria dell’Homer Simpson di casa, a pochi metri dalla porta.
Ripresa bruttina per i Canadesi, che lasciano il pallino del gioco agli avversari (che si confermano una valida compagine) e si limitano a rincorrere e mordere i portatori di palla, ma perdono qualche marcatura di troppo sui calci piazzati. E’ così che subiamo il raddoppio del San Filippo sugli sviluppi di un calcio d’angolo.
Giusto il riassunto del Capitano Nicco “Ci siamo seduti, e non va bene”.

Le Pagelle
RE: 6
convocato dell’ultima ora, il terzo portiere più forte del CSI (nonché l’unico) fa il possibile per mantenere inviolata la porta, incolpevole su entrambi i gol. PREZIOSO
MORELLI: 5
Nel primo tempo qualche scelta sbagliata in fase di gioco, nel fortunoso vantaggio avversario la sua posizione è discutibile e forse complice della malasorte. MALOCCHIO
NICCOLO’: 5
Nel primo tempo appare poco concentrato, un paio di passaggi sbagliati innescano pericoli evitabili per la nostra retroguardia. Meglio nella ripresa ma è rivedibile l’intesa con Arena. Striglia opportunamente tutta la squadra a fine gara. RESPONSABILE
ARENA: 5,5
Alterna chiusure efficaci (una, volante, davvero da applausi) a errori in fase di palleggio, solitamente assenti dal suo repertorio. Si fa ammonire nella ripresa per un calcione plastico sotto la curva che fa la gioia dei supporters. IN BILICO
GAMMA: 5,5
Nel primo tempo ha il suo bel da fare sulla fascia, consuma molto e perde brillantezza fisica con l’avanzare dei minuti. UMILE
EDO: 5,5
A centrocampo si gioca davvero poco. Va detto che quando incrocia il portatore palla avversario non lesina mai la randellata. ATTREZZO
MANTO: 5,5
Non è serata per i mediani dal tocco fino, un po’ troppo alla larga dal gioco. Al 25′ scaglia un sinistro di controbbalzo dal limite dell’area che si infrange sulla panza di un Filippino a pochi passi dalla porta. In assenza di prove certe, si sarebbe insaccata sicuro all’incrocio dei pali. VEGGENTE
CAVALCANTI: 5,5
Responsabilizzato dal mister nel pre-gara cerca di imporsi a centrocampo chiamando il passaggio e le posizione dei compagni di reparto. Purtroppo la soluzione mediana viene poco assecondata, il che giustifica qualche nervosismo di troppo. STIZZITO.
MARABITTI: 6
Primo tempo positivo per l’esterno dal gioco di suola facile: più di uno spunto sulla trequarti avversaria e trova anche tempo e fiato per scendere in copertura in aiuto del terzino. Esce dal campo contrariato e nervoso. YOYO’

CONTRONI 6
Anche lui si dà da fare nel primo tempo, tenta la sortita offensiva e non risparmia scatti e inseguimenti avversari. Suo l’unico tiro in porta biancorosso nella prima frazione, dopo un bel fraseggio con Silvetti. IMPAVIDO

SILVETTI 6.5
Piazzato come unico terminale offensivo non si lascia intimorire dalla stazza dei difensori di casa, anzi combatte con tenacia, sponda per gli esterni, spizza di testa favorendo inserimenti e, a mali estremi, viene a raccogliere il pallone all’altezza del centrocampo. SAMARITANO

TUNNA (sub.) 6
Uno che entra lamentando crampi promette male. Eppure Tunna sguscia nei contrasti mostrando una certa spavalderia sullo stretto. CRESCIUTELLO

COSTANZO G., GIANGRANDO GRANDONI, COSTANZO D. (subb.) voto 6 (ESSEVVU’). Entrano e illuminano di sporco, solo contrasti. Nota per GIGIO: a conti fatti il suo bolide dal limite a 150 centimetri / orari risulta l’unico tiro in porta della ripresa.

MISTER D’ANGELO: voto 5.5
Nasconde a stento la mancanza di stimoli che offre la partita, la squadra entra molle e non motivata a dovere. Comprensibile, ma non giustificabile. MORBIDO

Leave a Reply

sedici − quattordici =